Cerca

perche' non andro' a votare

gent.mo Direttore: faccio parte di quei tanti delusi e molto arrabbiati che dal 94,si aspettavano la realizzazione di quell'Italia che francamente e' continuamente peggiorata.Il mio spirito libertario non mi avrebbe mai consentito di dare il mio voto ad una sinistra quale e' la nostra,fatta di piu' stato, piu' tasse,piu'spesa pubblica e piu' becero sindacalismo.Purtroppo,al doi la dei proclami,il centro destra,di fatto, non si e' rivelato e non si rivela migliore poiche' dalla sua compagine precedente,grazie anche alla Lega e a Tremonti,sotto lo pseudo federalismo fiscale,ha posto i presupposti per ammazzarci di tasse dando agli enti locali.maggior potere impositivo,creando con lo spesometro ed il redditometro un fattivo stato di polizia nazicomunista.Mi trovo adesso per mia disgrazia ad essere possessore di immobili,pervenuti per eredita' dei miei genitori e dei miei suoceri;l'aggravio fiscale e' maggiore del reddito reale che ne ricavo e non posso liberarmene,perche' il mercato e' quello che lei sa ,a meno che non ne faccia un regalo ma anche se cio' e' un male comune,non e' pero' un mezzo gaudio.Questo governo che come al solito e' quello dei buoni a nulla e capaci a tutto,come e' ampiamente dimostrato e' un motivo in piu' per dare giustificazione alla mia astensione dal voto,unendomi a tanti altri che la pensano come me e che la luce in fondo al tunnel sono sicuri che non la vedranno piu' per almeno 10 anni,nonostante lor signori si sforzino di abbindolarci, senza nula fare per dare soluzioni positive,ma paggiorando le cose come sempre. Distinti saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog