Cerca

Criteri umani e scientifici capovolti

0
Signor Direttore, il 16 luglio scorso l’Assemblea nazionale francese ha capovolto i criteri per la ricerca e la sperimentazione sugli embrioni umani: prima era vietata salvo alcune eccezioni, ora è permessa legalmente, ma ad alcune condizioni. In pratica con questa legge la Francia rende l’essere umano per la prima volta disponibile per scopi di ricerca. A colpi di laicità avanza un criterio antiscientifico frutto di ripicca vendicativa nei confronti del governo precedente. E non si fanno passi avanti, anzi si fanno indietro. Ci sono strade più promettenti ed etiche come le staminali pluripotenti indotte del premio Nobel 2012 Shinya Yamanaka che ricavano staminali in laboratorio senza toccare gli embrioni. Perfino gli animali sono risparmiati dalla sperimentazione ma sull'embrione c'è un accanimento orribile e assurdo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media