Cerca

La giustizia e la legge

Caro Direttore, il centrodestra sta difendendo Berlusconi in modo maldestro secondo me. Infatti se anche il suo leader fosse al 100% colpevole di tutti i reati ascrittigli, ciò sarebbe enormemente meno grave che la costituzione di una associazione segreta, e perciò stesso criminale, di magistrati che agiscono con una filiera, dal primo al terzo grado di giudizio, per motivi politici. E che per farlo esercitano una giustizia soggettiva invece che applicare la legge che è l’unico compito che compete loro. Che non la abbiano applicata, nel rispetto dei sacrosanti diritti della difesa di Berlusconi, lo capisce anche un cerebroleso. Le prove? Le loro sentenze oggettivamente eversive nei confronti del diritto. Da quello romano all’attuale in uso nei paesi civili e financo a quello naturale. Suggerisco al PDL di puntare su questo più che sulla forza del consenso. Del resto chi afferma che le sentenze si rispettano comunque sono soprattutto coloro che inneggiavano anche a quelle di Wishinsky, non dimentichiamolo. Con i migliori saluti Gaio Croci

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog