Cerca

A proposito della condanna di Silvio Berlusconi

Tutti da sinistra, a cominciare dal presidente Napolitano, dicono: le sentenze definitive vanno rispettate ed eseguite. Ma a renderle rispettabili è chi le emette e doverose ad essere eseguite la garanzia assoluta che siano giuste. Ma la sentenza di appello delle gentili giudici di Milano è stata viziata da incompetenza dei giudici, perché ci è stato un errore nell'applicare la sanzione di interdizione dai pubblici uffici; la sentenza di condanna della Cassazione è stata viziata in modo ancora più grave dalla persona stessa del giudice che, a posteriori ha rivelato la sua disonestà personale negando quanto da lui detto nell'intervista al Il Mattino e accusandolo di manipolazione delle sue affermazioni. Una senetenza emessa da giudice che è arrivato a tanta bassezza morale come può essere credibile, rispettabile ed eseguibile? Bene, nel nome del popolo italiano, a cui appartengo, dichiaro tale sentenza nulla e condanno i giudici che l'hanno emessa tutti coloro che la dicono da rispettarsi ed eseguirsi alla rimozione dai loro eventuali uffici pubblici che dovessero ricoprire. Mi auguro che giunga sul tavolo del Presidente della Repubblica. Grazie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog