Cerca

CHE C'ENTRA LA LINGUA NAPOLETANA?

Aiuto ! questa proprio non l'ho capita. Ma i napoletani non sono sempre stati i campioni dell'ironia? La dignità della lingua napoletana? E chi la mette in discussione? Tutte le lingue e dialetti hanno pari dignità, o no? Vorrei che le parole pronunciate dal magistrato nella registrazione, venissero trascritte, tradotte in vari dialetti, bergamasco, bresciano, emiliano o siciliano, ecc e lette in quei dialetti, quanto riuscirebbe lei a comprendere di quel testo? Io che napoletano non sono, tendendo l'orecchio afferrerò il 50 percento dell'intervista, ma quel signore non è un attore della meravigliosa commedia napoletana, che tutti gli italiani amano. L'oggetto dell'ironia non è la lingua napoletana, bensì il farfugliare incomprensibile, a me pareva chiaro. Quel signore dovrebbe essere un alto magistrato della corte di cassazione della Repubblica Italiana e dovrebbe parlare italiano. Dove sono finiti i simpatici napoletani di una volta?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog