Cerca

Perchè me ne vado dal M5S. Lettera aperta a Beppe Grillo

Caro Beppe, non so se leggerai mai questa lettera. Non so nemmeno se mai qualcuno te ne riferirà l'esistenza. Non sono un parlamentare ne un consigliere comunale, per darle un impatto mediatico. Ritengo opportuno comunque scriverla, perché sono le considerazioni di uno di quelli che non è stato ad aspettarti negli ultimi vent’anni. Dopo sei mesi trascorsi nel Movimento, è dedicata soprattutto a tutti coloro che nel Movimento ci credono e danno tutta la loro disponibilità come i “grillini” della zona 4 di Milano, con i quali ho collaborato e condiviso lo straordinario impegno, a cui posso solo rimproverare , di non aver mai elaborato un pensiero politico collettivo. Persone meritevoli di ben altra considerazione, rispetto a quella che mostri nei confronti dei “tuoi” eletti. Si perché continui ad affermare che sei solo un megafono, una guida , non un leader politico e via di questo passo. Le ultime dichiarazioni, in merito alle ipotesi di alleanze con il Pd, sono un florilegio di ..”io non ci penso nemmeno “, “io non farò nessuna alleanza” ecc. Io cosa ? Devi assolutamente rimarcare, in ogni momento che sei il proprietario del marchio ? Oppure non appena qualcuno piscia controvento, gli metti una bella croce sopra . Se effettivamente uno vale uno, non si capisce a quale titolo. Solo Mastrangeli è indifendibile ma questo è ciò che ha selezionato il Movimento. Facciamocelo un pensierino no ? Come hai potuto sottolineare tu stesso, Letta ha fatto la figura dello statista in streaming. Pensi veramente che il problema sia stato questo o i due geni che erano dinanzi a lui ? Lo so , lo so che mi risponderesti che sono state elette belle persone oneste che non hanno mai fatto politica. Pensi che un elettore, debba necessariamente scegliere tra un lestofante astuto ed un onesto sprovveduto ? L'onestà, soprattutto per un rappresentante delle istituzioni non è una dote od un merito è semplicemente normale . Insomma è come chiedere il voto perché sei di colore o perché donna Ti dò un informazione: ho conosciuto gente perbene anche nei partiti. Ecco l'altro grande buco nero, che i rappresentanti del Movimento hanno potuto scoprire. I partiti, sono composti da persone e non esclusivamente mostri. Persone con le quali magari è possibile costruire un dialogo, per raggiungere obiettivi comuni. Invece no. Proposte di legge e regolamenti comunali , devono avere il copyright del M5S, nessuna convergenza. Dimostrare di essere diversi dagli altri, non significa chiudersi a chiave. A meno che pensi veramente alla maggioranza assoluta. In questo caso, il problema non sarebbe più di natura politica. Evidentemente il M5S è una grande risorsa, che ha dato una visione nuova alla politica. Non è possibile depauperarla, impedendo una strategia a lungo termine o limitata a tematiche locali. Nemmeno insultando gli elettori. Non sono dei militanti e votano sull’onda di emozioni e percezioni ben diverse da coloro che ascoltano solo il tuo verbo. Considerare dei privilegiati lavoratori dipendenti da 1200 euro al mese e pensionati che arrivano ai 1000 euro, è una spocchia che non ti puoi permettere se desideri riformare il Paese. Dopo il preambolo corposo, per la verità, le perplessità e le critiche sono di natura prettamente etica. Stendiamo anche un velo pietoso sulla diaria. Non era sufficiente il dimezzamento dello stipendio ? Era necessario anche calare la scure della diaria, tra l'altro dopo l'insediamento del Parlamento. Tra i militanti ormai è divenuto un mantra ossessivo. Eppure dovresti spiegare che deputati e senatori grillini, dovranno pagare le tasse in base ad uno stipendio che non hanno percepito! La restituzione è una dimostrazione etica importante. Ma come sai la media restituita e' di 3mila euro a parlamentare, nettamente al di sotto di ciò che era stato promesso. Ne comprendo i motivi e proprio per questo è piuttosto fuori luogo, che un personaggio benestante come te dica ai suoi eletti che la politica è servizio e non serve ad arricchirsi. Principi fondamentali ma il messaggero non è immune dal peccato. Certo il tuo denaro è stato guadagnato onestamente ma quello di un parlamentare che svolge il proprio mandato, con serietà proprio come fanno gli eletti del Movimento non lo è altrettanto ? Gli emolumenti si possono e si devono ridurre, del resto l'influenza del Movimento, ha spinto in quella direzione (volenti o nolenti) il taglio delle spese della presidenza del Senato e della Camera e la cancellazione dei doppi stipendi ai ministri-parlamentari. Le auto blu e le scorte assegnate a chi non ha nessun incarico istituzionale, diritto alla pensione dopo una sola legislatura. Sono gli endemici sperperi della politica. Un suggerimento per il prossimo Restitution Day. Il denaro non utilizzato assegnatelo a progetti definiti. Apertura o ristrutturazione di un padiglione ospedaliero, fondi per l'assistenza domiciliare ai comuni che sono al collasso, ecc E poi i fondi per i terremotati dell'Emilia. Per “sputtanare” l'articolo dell'Unità, è stata sbandierata una ricevuta di bonifico bancario, con una valuta successiva alla pubblicazione dello stesso. Certo i fondi sono stati versati ma diversi mesi dopo l'annuncio di averlo fatto. Sopratutto mi rimarrà un dubbio : e se non ci fosse stato nessun articolo ? Cliegina sulla torta : la surreale pantomima con la Presidenza della Repubblica. Chiedi, giustamente, a Napolitano di prendere posizione, di ascoltarti. Ebbene dopo che questa occasione ti viene data, rispondi che HAI DEGLI IMPEGNI ? Mi auguro che le foto che ti ritraggono in Costa Smeralda, non abbiano nulla a che fare con tali impegni. Con affetto Giuseppe Folchini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog