Cerca

...a me sembra Napoletano

Gentile Direttore, Non volendo entrare nel merito di vicende giudiziarie poco appassionati nella loro complessità, Le segnalo che, qualora avesse dei dubbi, la lingua parlata dal Magistrato Antonio Esposito è quella nota in tutto il mondo con la sua letteratura e le sue canzoni. Con i suoi lemmi che "da lontano" vengono associati all'Italia tout court; con il suo "Placito di Capua" del 960 considerato il primo documento in lingua italiana (è in effetti napoletano); con il suo Giambattista Basile, che ha regalato al mondo intero la maggior parte delle favole che i bambini di oggi conoscono dalle successive rielaborazioni dei Grimm, Perrault e Disney. Lei dice bene, una lingua, tutt'altro che tante ammorbanti "parlate" padaniche. altro che gomorrese. Pietro Fucile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog