Cerca

SERVICE TAX

Un aumento mascherato dell’imposizione fiscale totale. Il calcolo è della Cgia di Mestre che spiega come se dall'importo complessivo si "stornano" i 10 miliardi circa di gettito Ici (su seconde case, immobili a uso commerciale, artigianale, etc.), che già oggi confluiscono annualmente nelle casse comunali, agli oltre 8.100 Comuni d'Italia finiranno quasi 16 mld di euro che, attualmente, i proprietari di immobili versano invece nelle casse dello Stato. Per contro, lo Stato ridurrà i trasferimenti ai Comuni per un importo equivalente. Sembra quindi evidente che a fronte di una riduzione dei trasferimenti ai Comuni, la pressione fiscale resterà immutata e che la Service tax si tradurrà in vero e proprio aumento dell’imposizione complessiva ! Che le amministrazioni locali siano diventate nel corso degli anni i maggiori stipendifici, nonché creatori di consorzi pubblici e società di diritto privato da loro controllate, è sotto gli occhi di tutti. Un fiume in piena di soldi, tolti dalle tasche di normali pensionati (come faranno a pagare ?), nonché artigiani e piccole imprese, cui mancano risorse per campare. Epifani, Fassina e Saccomanni vivono sulla luna ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog