Cerca

Basta all'immigrazione sconsiderata.

Un paese come l'Italia non può permettersi di accogliere tutto il continente africano. E' inaccettabile che nel governo vi sia un ministro, la Kyenge, non italiano che fa gli interessi degli immigrati. Noi cittadini italiani cosa dobbiamo fare, lasciare questo paese per fare posto a loro? In nome dell'integrazione questo governo non tutela i diritti di chi è nato e ha sempre vissuto in Italia. Le Nazioni Unite e la Fao devono intervenire direttamente in quei paesi dove vi sono delle oggettivi difficoltà economiche per evitare questi fenomeni emigratori; che altro non fanno che alimentare i traffici illeciti di esseri umani e le organizzazioni criminali. Chi sostiene il dovere dell'accoglienza di un paese come l'Italia con oltre 5 mln. di disoccupati ha delle precise responsabilità politiche. Sono fuori luogo i paragoni con la storia passata dell'emigrazione italiana, se i nostri connazionali venivano accolti era perché a suo tempo i paesi ospitanti avevano necessità di manodopera e si entrava dopo accurate visite mediche. Le nostre città non possono ospitare queste persone che vendono le loro merci in ogni angolo magari davanti ad esercizi commerciali di italiani che li conducono regolarmente strozzando le nostre attività, abbassando i salari e incentivando il lavoro nero. E' giunto il momento di dire basta e bloccare le frontiere!!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog