Cerca

Al nostro Presidente del Senato

A Maurizio Belpietro Egregio direttore ho avuto il piacere di averla " conosciuta" (stretta di mano) ad un premio giornalistico di Milano Marittima, siamo dei suoi fedeli lettori io, mia moglie e i miei due figli di 14-16 anni con i quali commentiamo spesso i suoi articoli,o la seguiamo durante i suoi interventi alla televisione. Insomma siamo suoi fan !!!! Con la presente vorrei sottoporLe una riflessione inviata al nostro presidente del senato Pietro Grasso !! Non sono interessato ad alcuna risposta ne pubblicazione semplicemente il piacere di farLa partecipe su alcune riflessioni magari anche future,se fosse possibile. Grazie in anticipo. Con stima Roberto Piccinini Al nostro presidente Pietro Grasso Perché' presidente vuole a tutti i costi mostrarsi interessato all'Islam quando sa perfettamente che gli Islamici non sono interessati a noi, se non per raggiungere i loro obiettivi ? Perché' un uomo di cultura come lei vuole favorire l'islamizzazione silente della nostra povera Italia, quando da tanti emeriti professori anche italiani (es. Prof.Sartori... ) o presidenti si altri stati come l'inghilterra concludono affermando che il multiculturalismo con gli Islamici e' fallito ed impossibile ? Non confondiamo il razzismo con i fatti reali ,il che non significa escludere una religione ma significa non esserne una vittima. Io vorrei che Il nostro presidente cioè' Lei prima invochi a gran voce la nostra storia, che sia a tutti chiaro che è' in primis la nostra civiltà' , poi c'e' con rispetto il resto, senza fare un frullato . Lo sa a chi lo dobbiamo ? Lo dobbiamo a Leonardo,Dante, Cavour......Che hanno costruito questa nostra strana razza italiana ,perché' allora confonderla, mettendo in luce quelle altrui ? C'e' qualche paese islamico moderato che si preoccupa dei ns diritti in parlamento ? Mah il discorso sarebbe troppo bello e lungo ,ma se e' arrivato a leggere fino ad ora mi avra' comunque onorato del suo prezioso tempo.Mi perdoni per la mia ignoranza, sono un uomo di strada, e con il dovuto rispetto spero di non aver leso alcuna sensibilità' che nel caso me ne scuso immediatamente . Con stima Roberto Piccinini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog