Cerca

Celentano ha fatto bene a passare avanti a tutti

Ch.mo Direttore, La mia è una lettera provocatoria, lo dico subito. Se esiste un minimo di tasse da pagare (zero se non puoi) dovrebbe esistere anche un massimo. Mi spiego: pago molte tasse, sono stato visitato 4 volte e mi hanno fatto sentire ogni volta, un delinquente, ma sono solo un medico e ci tengo a dire, per rispetto dei miei genitori che mi hanno dato un'educazione, onesto. Per chi paga tante tante tasse, perché ovviamente incassa di più per suo merito, cosa cambia nel sociale rispetto agli altri? Credo nulla. Stesse strade, stesse scuole, stessi servizi. In più si subisce un accanimento, come direbbe Totò, a prescindere. Se come immagino il Sig Celentano, versa all'erario una somma ben più alta di quei mortali che erano in attesa al Pronto Soccorso, e beninteso nessuno in condizioni gravi da non poter aspettare, ma si accomodi l'Adriano con diritto di precedenza. Insomma sono stufo di quelli che, pseudo religiosamente dicono che siamo tutti uguali e poi invece socialmente e oggettivamente non è così, nel bene e nel male. Chi paga tante tasse, dovrebbe avere qualcosa in più, e non essere additato. Andiamo in giro con il modello unico incollato alla giacca almeno un posto sul tram sicuramente me lo daranno, anzi mi spetta! HOMINES, NIHIL AGENDA, AGERE CONSUESCUNT MALE ("Gli uomini, facendo nulla, si abituano a fare malamente" P. Srio) Grazie dell'ospitalitá Tescion

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog