Cerca

Dove sta la libertà?

Caro Direttore, leggo oggi una polemica perché un giurista si è permesso di dichiarare l'omosessualità una malattia,da curare: gli psicologi lo hanno controbattuto violentemente, per non parlare delle associazioni gay. Ma io domando, se un omosessuale non si sente bene nel suo stato, non è libero di curarsi e cercare di cambiare orientamento? Lo si vuole obbligare ad essere omosessuale per sempre?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog