Cerca

grazie dei fior

Buongiorno Direttore, leggo stamani che ci sarebbe in vista la richiesta di grazia. Ognuno è libero di pensare ciò che vuole naturalmente, e di dire anche ciò che vuole, ma spero ardentemente che il Presidente non si abbassi a questi livelli. Lo dico per questione morale non essendo a conoscenza dei fatti reali (solo una persona sa bene le cose ma di quella persona ho zero meno fiducia) : uno può essere il vicepadreterno, ma se ha subito una condanna in terzo grado di giudizio, se è un uomo, se ha la morale di uomo, se non è un quacquaracquà di cui purtroppo ha le sembianze, deve affrontare i suoi doveri e subirne le conseguenze. In uno stato degno di questo nome, se un giudice avesse sbagliato o avesse usato male la sua bilancia e quindi il suo potere, dovrebbe essere punito non solo, allontanato dalla toga in via definitiva, sennò che razza di giustizia sarebbe? Invece assistiamo quotidianamente allo squallore misto al terrore che pervade una persona e il suo entourage al punto di voler chiedere di "saltare" la giustizia in nome del diritto di politica. La Giustizia non si salta, la si affronta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog