Cerca

I Nuovi Schiavi

In Brasile non mancano i Medici, ma, come il pollo di Trilussa, c'é chi ne ha troppi e chi pochi. In Brasile i medici sono 2 ogni mille abitanti, come in Giappone o Canada, ma ovviamente ai medici non va di lavorare nelle zone piú povere o pericolose, e cosí qui a Rio nei quartieri "buoni" abbiamo 4 medici ogni mille abitanti (proprio come in Italia) mentre nelle zone piú povere dell' interno del paese (e anche negli slums delle grandi cittá) ce n'é meno di uno ogni mille. Allora ai capoccioni del governo brasiliota é venuta la geniale idea di importare una decina di migliaia di medici stranieri per mandarli a lavorare dove quelli Brasiliani non ci vanno nemmeno a frustarli (e non posso dargli tutti i torti, qui ci sono posti dove i medici devono andare al lavoro con l' elmetto e lanciafiamme!), e di pagarli 10.000 Reali al mese (circa 3500 euro). Fin qui tutto bene, inziativa lodevole e degna di plauso .... perlomeno fino a che non gli é venuta l' idea di andare a prenderli anche a Cuba, il paese con la maggior densitá mondiale di medici (oltre 6 ogni 1000 abitanti). Il problema é che il governo brasiliano ha stretto un accordo col regime cubano che praticamente trasforma questi 4000 medici cubani in semi-schiavi. Si, questi medici (400 sono giá arrivati questo fine settimana) lavoreranno in regime di semi-schiavitú. 1-Non appena arrivati in Brasile gli sara ritirato il passaporto, che rimarrá custodito all' ambasciata cubana. 2-I familiari di questi medici non potranno accompagnarli in Brasile, nemmeno mogli o figli, e per evitare che scappino da Cuba saranno posti sotto stretto controllo dalle autoritá cubane per tutto il tempo che i loro congiunti saranno qui in Brasile. In pratica saranno ostaggi che garantiranno a Cuba che i loro preziosi medici non si diano alla macchia. 3-I 10.000 Reali di stipendio saranno pagati non ai medici cubani ma direttamente al loro padrone, il governo di Cuba, che poi ripasserá ai medici quanto riterrá giusto (si spera piú dei 100 Reali, pari a 30-40 euro, che mediamente un medico guadagna in un mese a Cuba!), ma quel che é peggio é che il governo Brasiliano non sa dire quale sará questa percentuale, perché non é stata prevista nell' accordo Brasile Cuba. In pratica Cuba fará come gli parrá. Per fortuna ai medici verrá dato un tetto dal Governo brasiliano e gli sará corrisposto un piccolo rimborso spese per l' alimentazione, altrimenti si rischiava di vederli andare ad abitare sotto ai ponti cibandosi di pane e cipolla. 4-Ai Medici Cubani é proibito "socializzare" con la popolazione Brasiliana. In pratica un medico cubano che andasse al bar per farsi una birra con due amici brasiliani potrebbe essere deportato a Cuba. Spero non si arriverá a tanto, ma di sicuro si cerca di evitare che medici/mediche cubani/e possano creare relazioni con brasiliani/brasiliane arrivando a sposarsi, nel qual caso potrebbero richiedere il permesso di soggiorno come previsto dalle leggi locali. 5-Mi direte "Ma che bisogno c'é che si sposino, basta che richiedano l' asilo politico! L' hanno dato anche a Battisti!". Eh no, cari miei, perché nell' accordo Brasile-Cuba é previsto che in Brasile non concederá per nessun motivo a questi medici l' asilo, né politico né umanitario! E se cercheranno di fuggire dalla loro sede di lavoro (potrebbero cercar di scappare a piedi in un altro paese sudamericano) saranno immediatemente trattati come ricercati, e non appena catturati saranno riconsegnati all' ambasciata cubana per essere deportati a Cuba dove riceveranno il giusto e meritato castigo. Ovviamente i caporioni del governo brasilista dicono che non si deve parlare di semi-schiavitú, e che gli accordi Brasile-Cuba rispettano tuuuutte le leggi, ma voi che ne pensate? Detto per inciso, finora non si é sentita levarsi una voce contro questa vergogna, né da parte dell' ONU e organismi similari, né da parte delle associazioni umanitarie (tipo amnesty) o altre entitá "politicamente corrette". Mi piacerebbe anche sapere cosa ne pensa la Boldrini, che é una esperta in materia, ma siccome cane non mangia cane giá mi sembra di sentire nelle orecchie la sua risposta. P.S.: qui in Brasile giá gira una battutina che dice che nessuno si é mai lamentato dei medici cubani, o, perlomeno, nessuno é mai tornato a Cuba a lamentarsene .... tanto per fare un illustre esempio, potremmo citare Ugo Chavez! Comunque sia Fidel, che non é fesso, si fa curare da medici Spagnoli! LoZioTazio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog