Cerca

Denuncia di spreco di risorse pubbliche

Buongiorno, scrivo alla vostra spettabile Redazione per segnalare quello che ritengo essere un notevole spreco di denaro pubblico e di personale delle forze di polizia, anche in considerazione dei recenti e considerevoli tagli effettuati dal Governo sulla spesa pubblica e della situazione molto delicata sotto il profilo dell'ordine e della sicurezza nell'intero territorio nazionale. Premetto che sono la moglie di un carabiniere in servizio presso la scuola Allievi Carabinieri di Fossano (CN) e scrivo all'insaputa di mio marito al fine di evitare ritorsioni nei suoi confronti nel caso la vicenda non rimanesse nell'anonimato. Infatti, quello che desidero segnalare è il fatto che da circa un anno (precisamente il 16 settembre 2012) la scuola Allievi carabinieri di Fossano è inutilizzata. Non viene svolto alcun corso per allievi Carabinieri perché il comando generale dell'Arma ne ha proposto al chiusura (insieme alla scuola allievi Carabinieri di Benevento) in quanto, dopo una lunga valutazione, è risultata ridondante rispetto alle esigenze formative dell'istituzione, nel pieno rispetto di quanto disposto dalla Spending review in merito alla riorganizzazione degli istituti militari di istruzione in ambito Difesa. Sebbene il Consiglio dei Ministri (dopo il parere favorevole della Ragioneria Generale dello Stato, del Consiglio di Stato e di tutte le commissioni parlamentari competenti) abbia varato il 26 giugno 2013 lo schema di DPR che dispone anche la chiusura della suddetta scuola e il Presidente della Repubblica abbia firmato il DPR ad inizio agosto 2013, tutto il personale (militari che in precedenza svogevano incarichi addestrativi o compiti burocratici e logistici) risulta ancora in forza alla Scuola. Questo significa che dopo quasi un anno di totale inutilizzo della struttura, circa 80 Carabinieri risultano ancora in servizio in quella sede, trascorrendo la loro giornata a fare niente perché privi di qualunque mansione. Ovviamente, si tratta di circa 80 stipendi regolarmente pagati praticamente a vuoto da 12 mesi, perché si tratta di personale inattivo e improduttivo dal punto di vista professionale (nella scuola di Benevento sono circa 100 i Carabinieri nelle medesime condizioni). A ciò va aggiunto anche la spesa sostenuta dall'aministrazione per mantenere in vita la struttura (acqua, luce, gas, mensa, pulizie, manutenzione mezzi, poligono, spese per riparazioni, etc.) Ciò è professionalmente mortificante, frustrante, umiliante e avvilente per gli stessi carabinieri privi di qualunque incarico, ma la cosa più grave e significativa è che l'Arma dei Carabinieri da circa un anno si è permessa il lusso di tenere circa 180 Carabinieri inattivi nonostante una recente stima abbia calcolato che nell'organico complessivo dell'Arma manchino circa 12200 uomini per poter svolgere al meglio i propri compiti istituzionali. Nel ringraziarVi anticipatamente per l'attenzione resto a vostra disposizione per eventuali chiarimenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog