Cerca

dalla pagina facebook di Francesco Torselli consigliere comunale di FLI a Firenze

Massimo d'Alema (si... si... sempre lui... quello della Baraldini in cambio del silenzio sui 20 morti ammazzati dagli americani giocherelloni sulla funivia del Cermis...) è davvero un fenomeno! Ieri se ne è uscito con l'affermazione: "Renzi lo vedrei benissimo come futuro premier, ma alla segreteria del partito non lo voterei, preferirei Cuperlo". Un po' come dire: "sai, mio padre è un primario di fama mondiale, se vuoi ti faccio curare da lui... io però vado dal medico della mutua!". Quindi di due l'una: 1) Massimo d'Alema pensa che Matteo Renzi sia così tanto bravo da essere sprecato a governare solo il PD, e quindi preferisce affidare il suo partito ad uno meno bravo, per il bene dell'Italia, da affidare invece a Renzi. 2) Massimo d'Alema (il che non sarebbe una novità nel mondo comunista e post-comunista...) preferisce di gran lunga il bene del PD al bene dell'Italia e quindi, conoscendo Renzi, preferirebbe vederlo a sfasciare il paese, piuttosto che tenerselo in casa a sfasciare il PD. Indovina, indovinello... Se i dubbi li pone un politico di lungo corso, c'è da riflettere

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog