Cerca

abbonamenti ATM pensionati

Trasmetto uno scambio di mail con il Comune di Milano dopo che ATM mi ha comunicato che trattasi di decisione comunale e non dell'azienda. Ritengo dovereso che si sappia come si ritiene più conveniente risanare le finanze di aziende pubbliche rivalendosi sui pensionati. Grazie e cordiali saluti Adriana Dominici ----- Messaggio inoltrato ----- Da: Adriana Dominici A: "Reclami@comune.milano.it" Cc: Il Giornale ; Libero Inviato: Giovedì 29 Agosto 2013 15:09 Oggetto: Re: RISPOSTA - Comune di Milano - Re: Insisto : perché non aumentare anche il biglietto? perché aumentare solo di 5 Euro l'abbonamento ordinario e del 90% quello dei pensionati? perché far ricadere la maggior quota proprio sulle persone in maggiore difficoltà? Certo meglio per ATM rivalersi sugli abbonamenti che consentono di incassare anticipatamente, indipendentemente da disservizi e scioperi. Ritengo assolutamente iniqua questa decisione che non fa che accrescere il disagio degli anziani che hanno già sufficienti problemi a tirare avanti. Le finanze dell'azienda potrebbero essere meglio cautelate con controlli più rigidi sui mezzi : quanti baldi giovani scavalcano i tornelli della metropolitana indisturbati sotto gli occhi indifferenti degli addetti ai mezzanini? Ammesso che qualcuno sia presente. Ritengo quindi le motivazioni da voi esposte inaccettabili ed espresse in modo oltre tutto poco charo, vedi la frase messa in evidenza in rosso che non capisco. Distinti saluti Adriana Dominici Da: "Reclami@comune.milano.it" A: adriana.dominici@yahoo.it Inviato: Giovedì 29 Agosto 2013 13:59 Oggetto: RISPOSTA - Comune di Milano - Re: Gentile Sig.ra, Gentile Sig.re Adriana Cristina Dominici in riferimento al reclamo inviato in data 28/08/2013 9.56.15 dal codice DSEV-9AZBBP le inoltriamo la risposta del settore DC MOBILITA' TRASPORTI AMBIENTE. Ringraziandola ancora per la collaborazione che ha offerto al Comune di Milano, la salutiamo cordialmente. Segue la risposta: Gentile Signora Dominici, in merito alle Sue osservazioni le variazioni tariffarie sono state rese necessarie dall'esigenza di garantire la copertura finanziaria del servizio in ottemperanza alla legislazione ed ai provvedimenti della Regione Lombardia e data anche la situazione finanziaria generale degli enti locali ora esistente. Pertanto l'estensione delle agevolazioni sugli abbonamenti di trasporto per i Senior al di là delle fasce di reddito ISEE definite sotto i 20.000 Euro di reddito annuale definite non è al momento possibile. Purtroppo la riduzione di contributi da parte di Stato e Regione non ci permette inoltre di estendere la riduzione ai non pensionati. Distinti Saluti Direzione Centrale Mobilità, Trasporti ed Ambiente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog