Cerca

I giudici europei stangano pure le toghe..

Leggo nell'articolo a firma di Franco Bechis ampi riferimenti alla decisione della CDU che, ribaltando una precedente decisione, ha ritenuto inammissibile il ricorso per le intercettazioni cui venni sottoposto per mesi e mesi in relazione ad una singolarissima ipotesi di corruzione in atto d'ufficio per un provvedimento non adottatto da me ma da un collegio i cui componenti non erano neppure sfiorati dal sospetto di essere miei complici tanto da non essere neppure indagati. Sono disposto a documentarle in modo inoppugnabile, se vorrà concedermi un'intervista, come l'azione penale possa essere strumentalizzata dal P.M. che di fatto è onnipotente e irresponsabile tanto da poter mettere sotto indagine il giudice che non si adegua con il più assurdo dei pretesti e non subire alcuna conseguenza. Dott. Gian Paolo Cariello, già presidente coordinatore del Tribunale distrettuale del riesame di Napoli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog