Cerca

Operai alla fame e senatori a vita

Gli operai tornando dalle ferie hanno trovato la ditta chiusa e i macchinari spediti in Polonia, hanno perso il lavoro sono rovinati. lo stato spende un milione di EURO all'anno per i 5 senatori (ora ne abbiamo addirittura 6 ) a vita che corrisponde a 1.250,000 mensilità di un operaio in cassa integrazione che percepisce 800,00 € al mese (€ 1.000.000,00 diviso gli 800,00 al mese fa 1.250.000 mesi) Il "laticlavio a vita" è una carica retribuita. Lo stipendio di un senatore della Repubblica è di 211.502 euro lordi l’ anno comprensivi di diaria, indennità e rimborsi. A conti fatti sono circa 13mila euro al mese netti in busta paga. L'unica speranza e che questi siano all' altezza e abbiano il coraggio non che l'intelligenza di rifiutare lo stipendio e i benefici, insomma andarci gratis, visto che nessuno di loro ha stipendi o redditi da operaio e disoccupato, tutta' altro, sono RICCHI possono vivere agiatamente senza che noi gli diamo altri soldi. Bravo presidente complimentoni e pensare che eri un comunista, ma si sa "compagno te lavora che io magno" e hai il coraggio di chiedere agli Italiani di fare sacrifici per uscire dalla crisi che avete creato voi, bravo! "si vive una volta sola e si governa tutta la vita" o meglio si magna tutta la vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog