Cerca

CONCORSO DOCENTI; C'E' DIFESA CONTRO I RICORRENTI?

"Ovviamente" il Concorso per reclutare e “arruolare” i docenti tende, o almeno prova, a selezionare i docenti migliori, ma già sappiamo che si impantanerà nei ricorsi. La prima prova a quiz , secondo il regolamento, avrebbe richiesto per esser superata 35 punti. I ricorsisti e i loro avvocati, sostenendo che chi aveva conseguito 30 poteva continuare, sono stati ammessi allo scritto con riserva… e sappiamo cosa significa in Italia “con riserva”. Prova successiva : lo scritto: qui erano necessari 28 punti per proseguire la corsa ad ostacoli … ma chi ha fatto 24 sostiene di aver raggiunto il livello sufficiente ricorre… e viene ammesso alla prova orale, cosi come chi ha sostenuto la prova pratica con meno di 7 (quanto richiesto) ma ha totalizzato almeno 28. Infine per superare la prova orale erano necessari 28 punti… ma chi ne ha 24 si appellerà e verrà messo in gaduatoria con l' "italica " riserva. A cosa servono le regole insomma, se da questo Concorso deve venir fuori una attendibile graduatoria di merito? Come si può difendere chi le regole e i voti li ha conseguiti tutti senza i benefici del sub-judice? Si puo’ mettere in evidenza queste abnormità in una questione cosiì delicata senza ricorrere contro chi ricorre?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog