Cerca

Napolitano e la spending review

Caro Direttore, in relazione alla recente nomina dei 4 senatori a vita (stranamente non simpatizzanti di Berlusconi), mi sorge una domanda. In un periodo in cui noi contribuenti siamo tassati all'inverosimile e le persone rimangono senza lavoro, era proprio necessario che la Presidenza della Repubblica (che gà da sola, mi corregga se sbaglio, ho letto ci costa più di quanto costa agli inglesi la casa reale) nominasse questi personaggi con ulteriori spese per lo Stato cioè per noi? Le chiedo cortesemente di effettuare una campagna giornaliera martellante su libero in merito a questo "ennesimo furto perpetrato ai danni di noi contribuenti e al futuro dei nostri figli". Grazie per l'attenzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog