Cerca

Senza stipendio e senz pensione dal 2011, come vivo?

Egr. Direttore, sono nata a marzo del '52 e, per meno di tre mesi al compimento di 60 anni che mi dava il diritto alla pensione di vecchiaia, sono esclusa dalla micidiale " riforma Fornero". Ho versato 23 anni di contributi Inps sino al '92 e, successivamente, dal '99 e sino al 2010, ho versato i contributi nella gestione separata lavorando come co.co.pro. . Nel 2010 questo lavoro è cessato causa la morte del titolare. Ho fatto istanza quale salvaguardata per avere cessato il rapporto entro il 2011, ma non è stata accolta perché la scadenza viene ritenuta "naturale", sottintendendo che la legge salva solo i dipendenti a tempo indeterminato, cosa che non risulta. Infatti, se fossi nata nel '51, solo tre mesi prima, avrei la pensione. Ma ho come l'impressione che i salvaguardati, aumentati con ulteriori provvedimenti rispetto al c.d. Salva Italia (d.l. 201/2011), siano solo i dipendenti a tempo indeterminato, meglio controllati dai sindacati. Mi sembra una discriminazione terrificante e non posso credere che lo stato faccia questo. Le chiedo di aiutarmi a capire e magari di uscire da questa situazione che non può durare sino al 2016 (quando prenderei la pensione), come prevede la Fornero. Come si fa a vivere, disoccupata alla mia età, senza pensione? Grazie per l'attenzione, se vorrà rispondermi. Bornaghi Egle

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog