Cerca

Aumento della tassazione e diminuzione delle entrate.

Caro Direttore, il decreto dell’eliminazione dell’IMU sulla prima casa prevede una clausola di salvaguardia: “ se le coperture non bastassero” aumenteranno le accise su alcol e tabacchi. Non è una novità. Lo Stato, per far fronte ad esigenze di cassa, spesso ha fatto ricorso a detto tipo di tassazione. Intanto, nel giugno 2013, le entrate fiscali sui tabacchi sono calate di circa il 12 per cento. E non é neanche una buona alternativa per lo Stato tassare le sigarette elettroniche il cui mercato é già in forte calo . E mentre i consumi , compresi quelli relativi ai beni di prima necessità , sono in picchiata , si discute ancora sull' aumento dell’Iva. Peraltro é poco probabile che un incremento della tassazione porti maggiori entrate nelle casse dello stato. Anzi può accadere proprio il contrario: una ulteriore diminuzione dei consumi con la conseguente diminuzione della base imponibile potrebbe determinare una ulteriore diminuzione degli incassi. Inoltre l’ aumento della pressione fiscale potrebbe favorire anche l’evasione già a livelli intollerabili. La strada da percorrere è diversa. Bisogna non aumentare le tasse ma combattere l’evasione ed incentivare i consumi, per dare un po' di ossigeno alla economia reale. Ciò è quanto mai necessario perché si incomincia ad intravedere una piccola luce in fondo al tunnel della crisi. Angelo Ciarlo angelociarlo@gmail.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog