Cerca

le elemosine nelle moschee e...l'elevato rischio

Il rischio che le elemosine (lasciate negli appositi spazi dei Santuari oppure donate dai fedeli nelle chiese durante la Messa oppure ancora in solitaria dagli stessi quando talvolta,per sfuggire i fastidiosi rumori della modernità,si fermano in una chiesa deserta per recitare una preghiera) contribuiscano ad incrementare le magre risorse pecuniarie di qualche prevosto,è reale. Recenti fatti di cronaca lo confermano. Ma nei Paesi islamici esiste un ben più elevato e " micidiale". Ossia che il denaro che arriva nelle casse degli imam che guidano le moschee che,sulla carta,dovrebbe essere finalizzato ad attività di solidarietà,a cominciare dall’aiuto alle famiglie indigenti (la "zakat",l'elemosina rituale,è uno dei pilastri dell'Islam) prenda la strada dei campi di addestramento che campi di addestramento che formano i jihadisti che combattono in Siria o nel sud della Libia. Chissà se l'inchiesta avviata dal Ministero dell'Interno algerino potrà portare a qualcosa di concreto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog