Cerca

"ahahahahahahahahahaha" (cit.)

Salve direttore, ci ha fatto caso? Molte persone usano il "ahahahahhahaahahahh" come incipit del loro profondo discorso politico. Dopo ripetono sempre la stessa filastrocca imparata a memoria. Nulla cambia nel mondo, nemmeno il modo di fare dei "venditori" di ideali che ripetono a macchinetta sempre la stessa storia per convincere i compratori che, invece, vorrebbero dei discorsi più organici e degli esempi pratici su quello che stanno comprando. Però non tutto è perduto. In fondo le poesie imparate a memoria nelle scuole dell'obbligo sono state un ottimo esercizio per questi principi della dialettica. Io non le ricordo bene le scuole dell'obbligo perché chi imparava a memoria aveva sempre voti più alti di chi sapeva fare un ragionamento critico e dimostrava di saper trarre delle conclusioni dalla logica e dalla conoscenza. Se, poi, si ripetevano a memoria le parole del docente si poteva anche aspirare al massimo dei voti. Era quello il preludio al tradimento dell'Italia dei più meritevoli a favore dell'Italia degli "allineati e coperti". Saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog