Cerca

Inascoltati!

Nel comune sentire c'è (c'era?)il convincimento che Berlusconi dovesse dimettersi da parlamentare e subire la condanna in ossequio non alla sentenza palesemente e generalmente considerata ingiusta, ma alla legge. Socrate bevve la cicuta per rispettare un principio di legalità e di rispetto alla sovranità della Legge.La storia renderà giustizia vera a colui che appare oggi agli occhi di tutti come vittima sacrificale di un apparato politico il cui braccio armato è lo strumento giudiziario. Il suo sacrificio di oggi avrebbe conferito alla sua persona il crisma del perseguitato che accetta stoicamente una condanna iniqua in attesa dell'inevitabile riabilitazione e totale rivalsa sia nelle urne che nella vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog