Cerca

Scarpe rosse

Le scarpe rosse dismesse dal papa argentino, notoriamente contrario agli sfarzi e alla pompa, han subito trovato un utilizzo nuovo nell'ottica buona del riciclo: son diventate il simbolo della lotta al cosiddetto "femminicidio", trovando tra l'altro l'adesione della trasmissione tv "Quarto grado", che ha invitato a mandar foto proprie in compagnia delle calzature suddette. Mia mamma ha capito male e voleva mandargli (mica in foto) certe sue vecchie ciabatte rosse. Dubito però che Barbara Palombelli e la Scampini, che è pure incinta, avrebbero gradito l'omaggio. Quel che lì, ormai a Casa Marta, era simbolo di oscurantismo e torvo potere, diviene ora simbolo del progresso e della piena democrazia: ma sempre scarpe rosse sono. Lo ha rilevato anche lo scrittore Cammilleri (quello cattolico, meno conosciuto, è infatti con due "emme") rispondendo a un Feltri insolitamente plaudente a decisioni papali: "Tu trovi ridicole le scarpe rosse dei papi prima dell’attuale e dici che se ti presentassi in redazione con calzature del genere tutti sghignazzerebbero. Tuttavia, io stesso ho visto in redazione seri giornalisti con gli occhiali rosso magenta, alla Mughini, e pantaloni dello stesso colore, alla Lerner". Anche un paio di scarpe rosse possono, forse, prefigurare ai poveri la ricchezza che incontreranno in Cielo. E intanto? "Intanto - come scriveva Gabriele d'Annunzio al fido Maroni - confortiamoci coi simboli"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog