Cerca

Oggi in Syria (e in Palestina? Mai!!)

Egr. Direttore, oggi è il giorno della Syria, Obama, premio Nobel per la pace (sic!) ha il dovere di intervenire per fermare le stragi in Syria e non sta più nelle mutande per bombardare, ma perché non mette lo stesso zelo per la Palestina???. Questi americani con la stessa motivazione hanno fatto un mare di guerre in un lasso di tempo sufficientemente lungo per farne valutazioni. Una catena di disastri, nessuna vittoria e ogni volta hanno lasciato un mondo con nuove e più pesanti piaghe. Facciamo un elenco? prima guerra mondiale, seconda guerra mondiale, nel 1947 ci hanno provato con la Cina sono stati presi a pedate, Korea, Vietnam, Libano, Somalia, Yugoslavia, Iraq, Afganistan, Lybia; Egitto, Syria, sono stati in tutto il mondo. Vista la storia possiamo dedurne che non le hanno fatte per sé (altrimenti al primo fallimento si sarebbero fermati), ma allora per conto di chi? Sono stati dovunque tranne che in Palestina dove dal 1948 ad oggi sono state perpetrate azioni di inenarrabile crudeltà, una progressione inarrestabile di violenze, i palestinesi cacciati dalle loro terre, le loro case espropriate o abbattute, lasciati senza acqua, senza mezzi di sostentamento, bambini massacrati e dove sono gli USA, paladini della libertà e dei diritti umani? Ah, beh, ora debbono occuparsi della Syria è un obbligo improrogabile mentre la Palestina può aspettare fino alla definitiva dearabizzazione del Paese. Sono da sempre in corso trattative per la pace, ma ai Palestinesi è stato tolto tutto non hanno più argomenti per trattare. I palestinesi vivono in quella terra ab illo tempore, gli israeliani che nulla hanno a che vedere con i figli di David di 2000 anni fa si sono visti regalare una terra 65 anni fa grazie agli inglesi (leggi Rothschild e Balfour), ma sarà più legittimato a viverci? Tanto per rinfrescare la memoria l'ultima epica operazione “difensiva” israeliana del 2008/2009 denominata “piombo fuso” (che teneri sono) su gente inerme e su pericolosissimi bambini, ha fatto circa 1400 vittime tra cui oltre 330 bambini, il più agguerrito, spietato e meglio armato esercito al mondo contro un pugno di arabi ridotti allo stremo. Dove sono ONU, USA e NATO? Per esserci ci sono ma fanno come le tre scimmiette di Toshogu che salgono a quattro, non vedono, non parlano, non sentono e la quarta non si vergogna nemmeno più

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog