Cerca

caro silvio

Caro Silvio, sono certo della tua buona fede e correttezza, perché nonostante non abbia avuto ancora l'onore di conoscerti personalmente, condivido ho sempre condiviso le tue idee al cento per cento. Anche io ero convinto nella tua assoluzione, e quando ho sentito la lettura della sentenza sono rimasto allibito e da allora ho un angoscia addosso che mi fa lavorare con disaggio; purtroppo quella gente ormai da diverso tempo hanno smesso di fare i giudici e sono protesi a curare i propri interessi personali,ideologici e corporativi. A mio avviso tu sbagli quando sostieni che è una piccola parte è politicizzata, perché se così fosse la maggioranza degna di quell'indumento che usano portare addosso, sarebbe rimettendo la giustizia nel suo giusto alveo, ma se ciò non avviene è perché la maggioranza è peggio della piccola minoranza; piccoli uomini dediti a proteggere i propri vantaggi personali con la testa nella sabbia per paura di vedere lo sfascio che loro stessi stanno causando. Io ti ammiro per il tuo coraggio, forza, determinazione e capacità di tenere testa a questa gentaglia parassita e ti esorto ad andare avanti a tutti i costi pur stando bene attento a come ti muovi in mezzo a quella giungla piena di bracconieri armati di trappole e bocconi avvelenati. Puoi starne certo che noi siamo tutti con te, l'Italia produttiva e di buon senso è tutta con te. Certamente se io fossi un tuo Avvocato non mi sarei limitato a esprimere quelle quattro frasi di circostanza in giurisprudentiale nelle poche occasioni che i giornalisti -faziosi anche loro- gli danno, ma avrei esposto in tutte le sedi nazionali e internazionali tutti i documenti rifiutati o ignorati a tua discolpa, anche al costo di incatenarmi all'ingresso del palazzo di giustizia sino a far crollare l'edificio sotto il peso delle mie ragioni. Permettimi di darti un mio piccolo suggerimento: applica la l'arte della guerra; rimani in pinta stabile nel tuo quarter generale e manda all'attacco la fanteria, corazzate e tutto ciò che è nelle tue possibilità sino alla vitoria finale. Ti saluto con grande stima Franz Pellaro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog