Cerca

I forcaioli avranno ben poco di cui gioire..

Egr Direttore Belpietro, perché la realizzazione di un desiderio conduce sempre alla delusione (wanting is better than having), e l'Italia ancor meno, siamo ad una passo dalla fine, il rito sacrificale è prossimo, al capro espiatorio Berlusconi non rimane che attendere. Ma sarà una catarsi? Sarà una pace universale, come dopo ogni rito che si rispetti, derivante dalla soppressione della odiata vittima colpevole di tutti i mali? Questo non sarà possibile per due ragioni, prima perché la vittima non è per nulla consenziente ne felice per il trattamento, seconda ragione perché manca l'unanimità. Vorrei rammentare ai forcaioli giacobini o comunisti che siano, che Gesù, venne ucciso inutilmente per i suoi nemici poiché vinse, non per essere figlio di Dio, ma perché gridò la sua innocenza e spezzò la catena delle vendette. Senza unanimità il sacrificio fallisce e si ritroveranno con un pugno di mosche, e un popolo più arrabbiato e tutto l'odio, le cattiverie, le persecuzioni si ritorceranno contro di loro. Per contro il paese si ritroverà con problemi più pesanti di prima, ma Berlusconi non sarà più a portata di mano ad incassare ogni forma di aggressione e di violenza, in altre parole gli italiani avranno perso il loro parafulmini. Nel frattempo, la banda criminale mondiale qualcuno la chiama mafia, composta dai banchieri gangsters, dai criminali del rating, dai pennivendoli sputtanatori su commissione, potrà continuare indisturbata la sua attività criminosa a spese dei popoli. Per ora si chiama spread il pizzo alla mafia internaqzionale, ma vedrete che sapranno inventarsi ben altre delicatessen (per loro sia chiaro c'è solo il vitello d'oro) per dissanguare i popoli. E i nostri politici? Beh, loro sono l'anello debole della nostra difesa, ma un anello voluto così e fondamentale per la realizzazione dei piani dei criminali nostrani e stranieri, la loro selezione perciò avviene con cura maniacale scartando i cervelli migliori, il senso morale e la presenza di scrupoli non deve essere nel loro bagaglio. Politici capaci, onesti, intelligenti, sensibili rappresenterebbero un grave ostacolo, perché di fronte a richieste assurde comincerebbero a porsi domande e a recalcitrare. Che tristezza questo mondo dove amore, compassione, pietà, solidarietà e rispetto per l'altro non trovano più spazio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog