Cerca

Famiglie stanche

Egregio direttore, concordo in pieno con le proteste dei librai palermitani e a loro piena solidarietà, in ordine al rimborso delle cedole librarie. La regione dovrebbe provvedere in tempo a pagare i libri scolastici della scuola primaria, onde evitare che si creino situazioni così incresciose. Io parlo per le famiglie che non possono dichiarare fallimento, ma che anche loro sono all'osso. Ciononostante si chiede alle famiglie di sostituirsi alla Regione, anticipando i soldi dei libri scolastici della scuola primaria, scuola obbligatoria e "gratuita". Spero voglia rendere pubblica questa lettera al fine di divulgare anche il nostro disappunto su un'amministrazione che non provvede in tempo a trovare soluzioni tese a tutelare il suo popolo, i suoi cittadini e daltronde non si può sostenere che tanto le famiglie i soldi per pagarsi i libri li trovano. Conscia che queste parole può comprenderle solo chi vive questa situazione, chi ha i soldi non può credere a chi non ne ha, creandosi farsi alibi. Ringraziandola per l'attenzione le porgo distinti saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog