Cerca

PRENDILA CON FILOSOFIA

Caro Direttore: Il filosofo cerca una risposta impossibile a problemi senza risposta. Secondo lui, se in un giorno di pioggia a catinelle ti ritrovi senza impermeabile od ombrello, può capitarti di dover correre per cercare un riparo e ti può succedere anche di avere una gran sete, così sarai secco dentro e bagnato di fuori, ma il segreto per superare i due problemi non è l'entrare in un bar per bere ed asciugarti ma è di prenderla con filosofia. Se tua moglie ti cerca i soldi per pagare l'affitto prova a dirle che hai filosofeggiato tutto il santo giorno e lei ti manderà di certo affanculo, ma tu prendila con filosofia e tutto passa. Se i politicanti per ottenere il tuo voto ti promettono bianco e poi quando sono stati eletti ti fanno nero, questa situazione si supera prendendola con filosofia. Appurato questo aspetto, cerca di capire i segreti dell'uomo e dell'esistenza, fottitene del mutuo e del posto di lavoro che hai appena perduto, ma indaga sulla natura e leggi Aristotele, segui le parole di Socrate:"Esiste un solo bene, la conoscenza e un solo male, l'ignoranza". Quando poi sarai convinto che il telefono è solo il prolungamento delle tue orecchie, la televisione il prolungamento dei tuoi occhi e l'automobile il prolungamento delle tue gambe potrai comprendere che si può vivere anche senza "prolunghe" e potrai finalmente passare il resto della tua vita da eremita, senza bollette astrali da pagare, senza tasse insulse, mutui, multe, avvocati-sanguisuga, giudici onnipotenti, politici imbecilli, gossip, intimi di sfratto per aspiranti suicidi, contratti capestro, notai lobbisti, banchieri finti filantropi, finanzieri onnipresenti, pentasfigati, Renzidipendenti, cacciabombardieri che ci cacciano nei guai, mafia, usura, abigeato e un diavolo che se li porti all'inferno. Mentre in sovrappiù i nostri governanti già studiano i futuri metodi per rigabbarci riempiendoci di tasse ingiuste passandola franca e chiedendoci ancora di rivotarli alle prossime elezioni, tu potrai recarti nel tuo eremo silenzioso e nascosto, ti ciberai di bacche, erbe amare e radici succulente che raccoglierai la mattina sulle montagne dell'oblìo, lontano da tutto e da tuttti ma soprattutto lontano dai biechi politici e dai consigli dei filosofi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog