Cerca

Costa Concordia

Egregio Direttore, Le scrive una persona che ha vissuto di pane e navi dal 1952. A suo tempo avevo scritto (a diversi giornali), con una relazione di dettaglio, di chi fossero le responsabilità dirette del naufragio della nave (dopo 52 passaggi sotto costa della nave in evidente violazione del Codice della Navigazione). a) Guardia Costiera b) Gruppo Navale Carabinieri c) Gruppo Navale Guardia di Finanza d) Gruppo Navale Polizia di Stato e) Sindaco dell'Isola del Giglio (ordinanze) Nessuna risposta, completo silenzio! Ora il recupero della nave a distanza di troppo tempo. Non ho elementi tecnici per poter giudicare l'operazione di recupero della nave molto difficoltoso. A vista, avrei iniettato del polistirolo espanso specifico del caso nei locali chiusi del lato sommerso. Non mi dilungo oltre; staremo a vedere sperando per il meglio!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog