Cerca

la piramide rovesciata

In Italia vivono 60 milioni di persone. Ci sono: - milioni di bambini; - milioni di anziani; - milioni di parassiti (voto di scambio); - gli ammalati; - i disoccupati; - i cassaintegrati; - i delinquenti (dentro e fuori dal carcere) - gli stranieri senza né arte né parte - le strane etnie che dalla notte dei tempi non hanno mai lavorato o dato un euro alla collettività che li mantiene; - qualcosa d'altro che al momento mi sfugge. Domanda: ma su 60 milioni di persone quanti producono ricchezza vera? Le teste d'uovo si scervellano su come rilanciare l'economia ma se la maggioranza della popolazione per un motivo o per l'altro non crea ricchezza è come voler far galleggiare una nave che imbarca più acqua di quanta ne espelle. E non si rilancia nulla con gli incentivi alle assunzioni perché se la gente non ha soldi(veri) in tasca non può comprare, se non compra non si vende, se non si vende è inutile produrre, se non si produce non servono lavoratori. Più semplice di così! La ns. classe politica per mantenere il consenso preferisce percorrere la strada del voto di scambio, delle lobby, delle corporazioni (voti certi) e così i cittadini si allontanano dalla politica (astensione = voti incerti) fino a quando la nave comincerà realmente ad inabissarsi (rivolta della popolazione).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog