Cerca

Sprecatevi! Non siate uno spreco.

Caro Direttore, ieri, così come ogni due anni dal 2009, mi sono presentato alla visita presso l’Azienda Sanitaria Locale per la revisione della patente di guida di categoria B, in seguito a sospensione risalente all'anno 2009, per guida in stato di ebbrezza. Ritengo doveroso sottolineare la gravità del suddetto reato e la necessità di seri provvedimenti per chi infrange le norme in merito, e proprio per questa ragione mi sento in dovere di denunciare una sfacciata superficialità da parte di chi si trova a verificare l’idoneità alla guida. La mia ultima “visita” è durata ben 1 minuto e 30 secondi e si è articolata in: prova della vista ( mi sono state mostrate le stesse lettere sia per l’occhio destro sia per quello sinistro), firma per dichiarare che non ho malattie gravi o croniche, visione degli esami del sangue eseguiti il mese scorso e infine un colloquio. «Signore mi dica quale è il suo rapporto con l’alcol ora…». La mia risposta è stata schietta e sincera: «Non ho alcun tipo di rapporto con l’alcol. Se esco a cena bevo un bicchiere di vino o di birra. Se non devo guidare ne bevo anche due o tre». Fine della visita. Come ogni volta mi sono congedato dai sette o otto medici, presenti in sala per questa complicata e dettagliata sessione e ho atteso il certificato medico di idoneità, in cui magicamente sono comparsi i risultati di una serie di test specifici (visione notturna, tempo di recupero dopo abbagliamento, senso stereoscopico, visione crepuscolare, test acustici…). Con la presente non mi sto lamentando del costo della visita, neppure della sua necessità, e nemmeno sto tentando in alcun modo di sminuire la gravità del reato che ho commesso quattro anni fa. Ciò che risulta a dir poco incoerente è la superficialità del controllo medico, soprattutto perché condotto da un numero decisamente eccessivo di medici, stipendiati dallo Stato e quindi dai contribuenti, che potrebbero sprecarsi un po' di più, invece di rappresentare solo uno dei tanti sprechi per le casse dello Stato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog