Cerca

I "Frutti" delle Primavere arabe,e anche di quelle NON arabe

Ogni qual volta che nell'Oriente medio oppure in Africa qualcuno tira fuori la sua "primavera", codesta,dopo qualche tempo,elargisce a piene mani i suoi frutti. All'Italia vengono offerti,ogni giorno che passa,da trecento a cinquecento nuovi esseri umani che noi,di gran cuore,ristoriamo ed accogliamo. Talvolta più d'uno di essi non gradisce la nostra accoglienza e scassa tutto lo sfasciabile,e anche ciò viene messo nel conto dai nostri governanti come frutto dell'ineluttabilità del destino. Tanto ci penserà il contribuente. Salvo qualche pur timido accenno al problema di Angelino Alfano (Vabbè,si capisce,lui è anche Ministro dell'Interno) assistiamo al girovagare su è giù per la Penisola del Premier Letta che...parla,parla,ma sulla grana dei profughi che ci stanno invadendo mantiene un rigoroso e assordante silenzio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog