Cerca

Dall'omofobia all'omocrazia

Dall’omofobia all’omocrazia. “ L’origine di tutti i guai per Berlusconi sta nel non essere gay”, parole di Putin e i russi avranno i loro difetti ma sono famosi per la profondità di pensiero. E Putin non voleva difendere l’amico Silvio, ma accusare l’Occidente di attentare alla famiglia tradizionale, quella che garantisce la continuità della specie nell’ordine naturale delle cose. Ha ragione Papa Francesco quando raccomanda di non puntare l’indice contro i gay, ma comprendere, aiutare, perdonare e avere misericordia, ospitarli nell’”ospedale da campo della Chiesa”, ma lungi da Francesco lodarne l’esempio, incoraggiarne le unioni, privilegiarne lo status. Comprensione si, ma no all’esibizionismo dei gay pride o all’ecumenica esaltazione dei grillini in Parlamento. Ps. Se il Direttore avrà la bontà di pubblicare questa mia, lo faccia prima che entri in funzione la legge sull’omofobia, se no mi toccherà fare compagnia al mio amico Silvio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog