Cerca

Perchè l'Italia non ce la farà

Egregio Direttore,nel suo editoriale ha messo in evidenza che nonostante i nostri sacrifici,non è servito ad abbassare il debito.Non capisco perchè l'Europa chieda all'Italia il rientro a breve termine,quando qualsiasi ragioniere,(io non sono ragioniere),è in grado di stabilire l'impossibilità di tale rientro,ammesso che in europa ci siano ragionieri.Lo stato ha 2.080 mld di debito,deve pagare 4,5-5% alle aste Bot ecc,questa aliquota porta ad un interesse di 90-100 mld ogni anno.Se dovessero fare una manovra tutti gli anni di 50mld,che non sarebbe da poco,rimarrebbero altri 40 mld da recuperare,ma l'anno successivo ce ne saranno altri 90mld da aggiungere,quindi anche mianonna che sa fare la spesa si accorgerebbe dell'impossibiltà di saldare il debito.Non è teoria,lo dimostra il fatto che il debito non si è mai abbassato,intervento di Monti compreso. Qui non c'e' Berlusconi o Renzi,men che meno Epifani ed Amato che possano avere la ricetta miracolosa.Come può un politico assumersi questa responsabiltà? Ma i nostri politici non hanno responsabilità.Quando non c'è via d'uscita e invece quella volta che c'è ma non la vogliamo vedere,per partito preso,perchè ci hanno convinto,ma non perchè abbiamo ragionato. TOGLIERSI DALL'EURO questa è l'unica soluzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog