Cerca

Ma Angelino è vicepremier o un commesso della Camera?

Premesso che il premier Letta è il nipote dell'altro Letta, cioè, sono due democristiani inossidabili con l'avallo di Santa Romana Chiesa Cattolica, credo sia lecita una domanda: chi è il vice-premier? Tutti, anche i più sprovveduti sanno che è Angelino! Quindi, se Letta non è capace di impedire l'aumento dell'IVA dal 21% al 22%, come da previsto nella fase della "creazione" delle LARGHE INTESE, tutti a casa!! Ma il Vice, cioè Angelino, se ha la ricetta per impedire quest'aumento dell'IVA perché non gliela propone al Letta incapace? Il mancato Nobel per l'economia, ex-ministro, bla-bla-bla, ora convertitosi all'ambientalismo più acceso ('sta casa a meno di 1 km dalla possibile discarica, che potenza persuasiva ha!) che, chissà, vedremo sulle barricate dei no-discarica (sic! Angelino, pensa ai no-tav!!), perché non dice esattamente come si fa ad annullare l'IMU prima casa (4 miliardi?), l'aumento dell'iva (altri 2 miliardi?) senza compensare alla mancanza dei 6 miliardi con qualcosa di CONCRETO? Io, non certo mancato Nobel, ricordo a Brunetta che per l'orgoglio ITALICO abbiamo pagato noi cittadini i debiti Alitalia (4 miliardi!) che si sarebbe accollata Air France! Ora, Alitalia sarà presto assorbita da Air France e Klm che con la sagacia di Brunetta faranno un ottimo affare: i debiti li abbiamo pagati noi! Grande Brunetta, non eri ministro di quel Governo che ha perpetrato quella nefandezza? Ci dici, Brunetta, dove si prendono i 6 miliardi che mancheranno per IMU-IVA? Io proporrei, Brunetta, di eliminare ... gli F35, il sovvenzionamento ai partiti, la riduzione dei senatori e dei deputati (in tutto ne basterebbe 100!), incamerare i soldi dell'8*1000 come precisato dal referendum indetto dai radicali, stroncare i super-stipendi-pensioni, chiudere mensa-barba-capelli-sportelliatassiagevolati per ..."onorevoli deputati e senatori", ridimensionare gli stipendi degli addetti a Camera e senato, compreso quello dei deputati e senatori ai quali nessun medico ha prescritto di ... candidarsi! Per intanto! Brunetta! Se fossi al posto del "piccolo" Letta domani chiamerei Letta il "grande" e gli direi: caro zio, alle grandi intese crediamo (?) solo io te! Fai sapere ad Angelino che se domani non viene con proposte da subito "realizzabili" e definitive sugli introiti compensativi di quelli di pari entità venuti a mancare per la l'"impegno elettorale" (sic!) IMU-IVA, io sono da subito pronto a dimettermi e cedere il premierato al vice-premier Angelino, che saprà sicuramente governare meglio di me sotto l'alto e indiscutibile insegnamento di Brunetta! Punto e basta con le larghe(?) intese che altro non sono il maldestro tentativo di riesumare le CONVERGENZE PARALLELE!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog