Cerca

La difesa della nostra identità

Oggi è stata annunciata la chiusura dell’Università Nazionale Capodistriana di Atene la capitale greca; la seconda Università per numero di iscritti di tutto il Paese. L’ Ateneo, nato nel 1837, ha infatti denunciato che a causa dei ripetuti ed asfissianti tagli succedutisi in questi anni, ad opera di Governi non-eletti o eletti, fino all’odierno esecutivo guidato da Samaras, non sarà più in grado di garantire la continuità del servizio. Questa è un’ulteriore umiliazione e insopportabile vulnus alla dignità delle donne e degli uomini europei che non consente tolleranza alcuna. Che questo poi accada in Grecia argine all’espansione persiana prima e poi culla del pensiero occidentale, non può che essere l’emblema ultimo che la situazione è ormai definitivamente colma e che richiede ormai a noi tutti una decisa e ferma militanza a difesa dei valori fondanti la nostra stessa identità europea che nulla hanno a che vedere con questa Europa dei banchieri, dei tecnocrati e dell’euro. Noi tutti oggi dovremmo ancor più sentirci ateniesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog