Cerca

Barilla, mai pubblicità con omosessuali...

"Non faremo pubblicità con omosessuali, perché a noi piace la famiglia tradizionale. Se i gay non sono d'accordo, possono sempre mangiare la pasta di un'altra marca. Tutti sono liberi di fare ciò che vogliono purché non infastidiscano gli altri" ha sparato ieri il re dello spaghetto, Guido Barilla. Alessandro Magno, Giulio Cesare, Virgilio, Michelangelo, Leonardo da Vinci, Pitagora, Oscar Wilde, Cole Porter, Freddy Mercury, Rudol’f Nureev…ringraziano. P.S.: Consiglio a Guido Barilla di leggere la biografia “Grande Anima” Del Mahatma Ghandi che rivela aspetti poco conosciuti come quello sull’omosessualità. “Il tuo ritratto è l’unico che sta sul caminetto della mia camera da letto”, scrisse al suo amico tedesco, architetto, Hermann Kallenbach. L’uomo per il quale Gandhi lasciò la moglie. Sono d’accordo con William James: “La vera cultura vive di simpatie e ammirazioni, non di antipatie e disprezzo”. D’altronde, Signor Barilla, quando il culto prevale sulla cultura inizia il fanatismo...ma come è profondo il mare avrebbe detto "Lucio Dalla". Buon appetito, dottor Barilla! Bartolo Fontana

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog