Cerca

La nazione dei millle diritti o "dritti" ma senza doveri.

Premesso che “Un governo che ruba a Pietro per dare a Paolo può sempre contare sull'appoggio di Paolo. (George Bernard Shaw)”, la nostra nazione che ha iniziato il nuovo corso esaltando la vigliaccata di Via Rasella come atto di valore, si trova ora a convivere con un esercito di Paoli, ai quali permise tutto (furto del tesoro di Dongo). Oggi con la preparazione culturale e politica di chi ci governa e di chi avalla questa sinistra che provocò nel passato e continua ancora a provocare disastri, anzi dissesti, vedi IRI, Telecom, FIAT ecc, è bene ricordare che solo nel ’56, il nostro garante della costituzione lodò apertamente l’intervento dei carri armati in Ungheria, fece la cresta ai rimborsi, quando era parlamentare europeo ecc. che, in ogni modo rispetto per educazione, non può continuare a sostenere degli incapaci prima che sia troppo tardi. In democrazia si va alle elezioni e governa chi prende più voti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog