Cerca

INCOMPATIBILITA' DELL'AVV. INGROIA

Caro Direttore, nel rinnovarLe ancora una volta la mia stima, Le volevo sottolineare che, in relazione alla vicenda di abusivo esercizio della professione dell'Avv. Ingroia, la stessa si configura anche allorché un soggetto, pur essendo iscritto all'Ordine degli Avvocati, esercita la professione non avendo ancora provveduto ad espletare le modalità di giuramento. Infatti l'iscrizione si perfeziona solamente con tale ultimo adempimento. Per quanto riguarda poi ancora l'Avv. Ingroia, Le volevo ricordare come quest'ultimo pare essere stato nominato Presidente del Consiglio di Amministrazione della soc. Sicilia e Servizi, o meglio Commissario Liquidatore della stessa. Se tale carica fosse confermata (vedansi gli articoli apparsi su numerosi quotidiani), lo stesso è in una delle condizioni di incompatibilità con la professione di avvocato ex art. 3 rd 1578 del 1933, ove tale carica gli attribuisca poteri di gestione e controllo della società stessa. Magari sarebbe opportuno approfondire. Cosa ne dice? Buon Lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog