Cerca

SIAMO FALLITI,e non lo avvertiamo

Già lo stato non riesce a pagare i suoi fornitori,e una azienda quando si trova a questi livelli di insolvenza è già fallita.Il debito pubblico procura un pagamento di interessi di 80mld.Per trovare 1 Mld di Iva si litiga per dei mesi,perchè non c'è copertura.Tagli..?,neanche a parlarne.Allora quando ce ne accorgeremo?.Quando lo stato sarà costretto ad abbassare gli stipendi pubblici (quelli più bassi si intende,per non essere anticostituzionali),e le pensioni quelle più basse sempre.Cosa ce ne facciamo di elezioni? chi è il politico onesto intelettualmente,che si prenderebbe l'incarico di governare con risultati incoraggianti questo paese?Così come quando si ammala una pianta,il metodo migliore per salvarla è quella di tagliarla fino alla radice.Questo funziona,lo sanno tutti. Non c'è Berlusconi,Monti inetto,Bersani,Letta,ecc.,non è una questione di Nomi o ideologie,solo chi riuscirà a fare un taglio radicale su tutte le vecchie regole,potrà avere qualche risultato. Visto che non posso certo augurarmi una guerra,spero tanto in una uscita dall'Euro,questo chock potrà procurare solo bene.Altrimenti verrà una dittatura vera che sostituirà questa mascherata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog