Cerca

Il Sindaco illuminato diventa focaiolo trinariciuto.

Il sindaco illuminato mi aveva colpito: la sua frase,”Bisogna battere Berlusconi con i voti “, lo distingueva da tutti gli altri esponenti del PD, forcaioli, che vogliono completare l’eliminazione politica del Cavaliere per via giudiziaria. Quella frase evidenziava una personalità saggia e illuminata un libertario e sembrava allacciarsi alle parole di Voltaire (François Marie Arouet): ” Disapprovo quel che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo”: l’avversario politico si combatte democraticamente con il voto non si elimina per via giudiziaria o con altri strattagemmi. Questo concetto e queste idee sono in tutte le vere democrazie concretizzate con l’immunità parlamentare per impedire che qualcuno le dimentichi e agisca contro l’avversario in maniera diversa: solo con il voto si può combattere ed eliminare un avversario politico. Sono passati solo pochi giorni e il sindaco illuminato si presenta con un’altra frase: “Ma in un qualsiasi Paese dove un leader politico viene condannato, la partita è finita. Game over”. E’ tutto cambiato, dove è finito lo spirito libertario e democratico? Il sindaco si presenta forcaiolo e trinariciuto (direbbe Guarreschi) e invoca anche lui la via giudiziaria per eliminare l’avversario. A questa frase segue un’altra ugualmente, a mio parere, poco democratica: con il voto “li asfalteremo”. Questa frase non è rivolta a Berlusconi ma a tutti quelli che sostengono e votano PDL: sembrerebbe che non basti batterli con i voti ma che si debba schiacciarli con il rullo sull’asfalto ed eliminarli. Questa espressione anche se figurativa mi sembra molto forte, forse sono frasi dovute per far contenti gli iscritti al partito ma potrebbero evidenziare una personalità diversa da quella finora mostrata, il tempo ci chiarirà le idee. Comunque voglio ricordare al sindaco, tanto sicuro di sé, un altro motto di Voltaire: “ C'è chi in seconda fila brilla e in prima s'eclissa “. Togo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog