Cerca

si parla solo se autorizzati ?

Il notissimo produttore vinicolo Fulvio Bressan ha osato criticare sul suo profilo facebook le proposte del ministro congolese e immediatamente è arrivata la scomunica di " slow food" che ha deciso di bandire i vini prodotti dall'azienda Bressan dalla guida Slow Wine 2014, considerata da molti la più importante e completa pubblicazione italiana dedicata alle aziende vitivinicole del Bel paese. Questo è il vero razzismo e le vittime discriminate sono gli onesti lavoratori italiani che non possono avere neanche un' opinione e che devono avere timore ad esternarla. Desidero esprimere, a nome di tutta Forza Nuova, tutta la mia solidarietà al signor Fulvio Bressan con l'invito a non piegarsi mai al politicamente corretto. Italiani si nasce, non si diventa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog