Cerca

erano d'accordo

Questi si sono azzuffati (o hanno fatto finta, i suppose) guarda caso in coincidenza dell'aumento Iva, quello che Saccomanni (tecnico morigerato e rigoroso) prima (intorno al 20 settembre) negava che si potesse evitare minacciando le dimissioni (vedi Corriere della Sera di domenica 22.9) salvo nel giro di qualche giorno rimangiarsi l'infausta previsione annunciando che aveva trovato le coperture per evitarla. Ovviamente dopo il pseudo strappo di Berlusconi dello scorso week-end con figura di m. di Letta a New York (e insieme a lui di tutta l'Italia) l'aumento Iva è rimasto sacro e inviolabile come i confini della Patria. Come se le due cose fossero legate indissolubilmente, ovvero come se una delle due parti lo volesse e l'altra no quando invece entrambe a parole (false) lo volevano evitare. E allora: se Saccomanni ultima versione aveva davvero trovato le coperture per scongiurare l' aumento l'Iva perchè Letta non ha fatto un bel decreto con cui evitava l'aumento intestandosene il merito e togliendo al pregiudicato l'argomento principe su cui minacciava la campagna elettorale? Conclusione: erano tutti d'accordo e la commedia serviva al Pd per mettere a cuccia Renzi e a Berlusconi per fare qualche soldo con gli aumenti di borsa (che dopo un primo ribasso ha fatto segnare ieri ed oggi due aumenti del 5% delle azioni Mediaset) oltre a mascherare le colpe dell'aumento Iva, ineluttabile se si vuole tenere la barca in linea di galleggiamento qualche mese ancora.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog