Cerca

Berlusconi come cesare

Aiutando a studiare storia mia figlia che fa la I media mi è capitato un piccolo brano semplicistico su Giulio Cesare che mi ha fatto po’ riflettere. “Giulio Cesare conquistatore e grande uomo politico aveva compreso per primo i problema che affliggeva Roma bisognava abbattere il senato essendo troppo attaccati a loro privilegi infatti i senatori non usavano più i loro immensi poteri dovuti alla carica a vantaggio della società nel suo complesso ma a loro vantaggio per questo si fece eleggere dittatore a vita e firmò, la sua condanna a morte – Il suo successore Ottaviano Augusto primo Imperatore di Roma, con le sue riforme gli garantì 200 anni di sviluppo e conquiste.” Ora io non voglio paragonare l’Italia attuale con l’antica Roma ne tanto meno Silvio Berlusconi a Giulio Cesare però c’è un nesso: • Berlusconi voleva riformare lo stato modernizzarlo e questo toccava alcune caste, e da queste è stato distrutto . • I nostri politici rassomigliano ai Senatori al tempo di Cesare Es. partendo dal basso, tutti i Sindaci si lamento che non hanno soldi e la prima cosa che fanno appena eletti sistemano parenti ed amici, più si sale, più peggiora la situazione. La mia riflessione che se non troviamo al più presto un novello Ottaviano Augusto nelle vesti di Presidente del consiglio capace di riformare la politica e ridimensionarla alle reali esigenze della società , abolendo privilegi ormai insostenibili, per ridare dignità e speranza al paese e permettere alle nuove generazioni di avere aspettative lavorative almeno pari ai loro genitori. C’è il rischi di una guerra civile che caccia con i forconi tutta la classe politica attuale regalandoci una dittatura, rossa o nera non ha importanza ma le sue conseguenze si.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog