Cerca

dalla grande illusione all'amara certezzal

Berlusconi,al di la della vicenda giudiziaria,che parla da sola,e il Pdl, pagano in termini di consenso e quindi di potere contrattuale,il negativo differenziale tra la grande illusione di costruire finalmente un paese normale e l'odierna dolorosa certezza di una amara rassegnazione,priva di speranza,al subire uno stato fallimentare di stampo nazicomunista,ideologicamente occupato dal pensiero unico che nella sostanza,proclama la poverta' per tutti poiche' chi ha fatto i soldi e' perche' ha rubato. a Parte ancora i soliti sorci che abbandonano la nave in difficolta' nel tentativo di spacciare per verginita' la loro infame azione,ma vero e' che come ho gia' detto altre volte,sia Berlusconi che il Pdl sono la causa dei propri mali e di quelli del paese,poiche' dopo tanti proclami,nel lasso di venti anni,nulla e' stato fatto se non peggio. Quiesta e',a mio giudizio ,la causa primaria di cio' che si e' verificato e si sta verificando e,Berlusconi per primo e molta parte del suo enturage,devono recitare il mea culpa per cio' che e' successo,per aver mancato pesantemente quando Berlusconi aveva numeri e capacita' per diventare da uomo politico,un vero statista e con lui il paese e tutti noi gabbati ne mazziati ne avremmo tratto beneficio sputtanando finalmente l'Europa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog