Cerca

si vergognino loro

Egregio Direttore Dopo i drammatici fatti di Lampedusa, con circa 300 tra morti e dispersi ancora una volta è venuta a galla l’inadeguatezza della nostra classe politica. Il doloroso lutto imponeva a tutti delle riflessioni, mentre i soliti sciacalli hanno approfittato della disgrazia per chiedere dopo pochi minuti di cambiare la legislazione vigente! Le dichiarazioni sono molteplici e vanno dalla creazione di “corridoi umanitari” all’abbattimento della Bossi-Fini, all’ingresso per tutti, come se la soluzione della fame nel mondo dipenda dall’Italia ! Molti hanno comodamente urlato “vergogna”, ma rivolto a chi? Chi si deve vergognare? il pensionato italiano a 500 euro mensili, il laureato che va a fare il gelataio in Germania? La Marina militare che è l’unica al mondo che salva gli immigrati in acque internazionali? Oppure si dovrebbero vergognare i nostri politici, bravi solo a tartassare i cittadini, a non alzare la voce in sede internazionale, inetti a livello europeo dove firmano trattati capestro per il nostro paese ( Dublino docet) , incapaci di stipulare accordi con i paesi di transito a cui hanno regalato negli anni delle motovedette che poi sono state utilizzate contro i nostri pescherecci! Si dovrebbero vergognare i nostri politici, comodo farsi belli in tutto il mondo col loro buonismo di maniera ( famosa la frase “noi italiani siamo diversi dagli altri”), e tolleranti con degli scafisti che, quando presi, escono dopo pochi giorni e tornano a fare i loro affari . Il loro “vergogna” per quel che mi riguarda lo rispedisco al mittente. Giancarlo T

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog